mercoledì 10 giugno 2015

Collaborazione con TRADIZIONI PADANE



Devo scusarmi davvero tanto con questa fantastica Azienda ma come avevo avvisato in uno dei miei precedenti post, più precisamente quello nel quale anticipavo le recensioni che avreste letto di lì a breve, ho dovuto fare dei lavori urgenti in cucina e siamo stati costretti a mangiare fuori casa per quasi un mese. 


Da questa gentile e generosa Azienda, nata più di vent’anni fa e sita a Gottolengo (BS) ho ricevuto 5 confezioni di pasta, 4 delle quali non vedo l’ora di assaggiare nei prossimi giorni. Una, invece, ha già avuto il benestare da parte di tutta la famiglia per la consistenza e la genuinità del prodotto.


Da circa un quarto di secolo Tradizioni Padane produce pasta fresca ripiena fatta a mano (in modo particolare tortelli e casoncelli); nel corso degli anni la naturale evoluzione dei tempi li ha portati a scegliere strade alternative. Impegnati fortemente nel mondo del “bio” e “vegano” hanno iniziato a produrre pasta secca biologica di alta qualità.
La cordialissima Azienda, oltre ad inviarmi i suoi prodotti, ha allegato anche un depliant nel quale spiega il processo produttivo della sua pasta e devo dire che mi ha coinvolto molto leggere il tutto. Traspare tutto l’amore per i suoi prodotti, tutta l’accuratezza nella ricerca dei migliori grani, l’adeguamento dei macchinari affinchè copiassero la gestualità di una lavorazione manuale, l’essiccatura a bassa temperatura e lunga durata in modo che i germi di grano non si volatilizzassero, la velocità (dalla macinatura al confezionamento della pasta non passano più di 48 ore). Tutto questo ed anche di più me l’hanno fatta amare ed apprezzare!
Ma avrò modo di scendere nei particolari nei prossimi post perché ho intenzione di farne altri pur di riuscire a farvi capire quanto sia stata fortemente voluta e desiderata questa linea di prodotti.

Inizio con il descrivervi ciò che ho ricevuto

SPAGHETTI
SEMOLA RUSSELLO


La semola di grano duro “Russello” è un’antica varietà di grano duro siciliano ed è ricco di sali minerali

LINGUINE
MONOCOCCO

Il monococco, il padre dei cereali, è la vera innovazione cerealicola ed alimentare. 3000 anni di storia nella pianura bresciana, ricco di antiossidanti, betacarotene ed un elevato apporto proteico rendono la pasta al monococco l’alimento ideale per gli sportivi.

RIGATONI
SEMOLA “CAPPELLI”

Di origini pugliesi, come le mie, questao frumetno è ricco di aminoacidi e vitamine.

FUSILLI
SEGALE

La segale è un cereale di montagna. E’ una pianta che appartiene alle graminacee ed è ricca di proprietà nutritive; ad esempio protegge i nostri vasi arteriosi.

MACCHERONI
SEMOLA

E questa è stata la prima pasta assaggiata. Ottima, squisita, da leccarsi i baffi. Accontenta tutta la famiglia 


Ho voluto preparare un piatto che, pur essendo di facilissima e velocissima preparazione, mio marito adora.
Ci vogliono due peperoni (uno giallo ed uno rosso/verde), un po’ di prosciutto cotto e per chi la gradisce, un po’ di panna.


Si taglia a dadini i peperoni e il prosciutto

Mentre cuoce la pasta si mette a soffriggere prima il peperone e dopo 5/6 minuti si aggiunge il prosciutto e la panna.


Una volta scolata la pasta si mescola tutto



Et voilà.
Buon appetito.

Nel ringraziare ancora una volta TRADIZIONI PADANE vi rimando alla prossima ricetta e vi invito a  visitare il loro sito e a seguirli su Facebook

4 commenti:

  1. Grazie per la tua recensione, sicuramente la pasta sarà squisita!
    Da copiarti la ricetta con i peperoni non avevo mai inserito il prosciutto cotto.
    A presto ciao

    RispondiElimina
  2. Ottima recensione per questa pasta che merita di essere provata..Naturalmente complimenti anche al tuo primo piatto che dalla foto ispira tantissimo

    RispondiElimina
  3. complimenti per la gustosa collaborazione e recensione

    RispondiElimina
  4. Credo che questa pasta sia ottima. Da come la descrivi ne esce fuori questa impressione. Buona la ricetta e non avevo mai mischiato prosciutto e peperoni. Oggi la preparo

    RispondiElimina