lunedì 18 luglio 2016

CANTINE PEPI - VINO AGATE CON TORTA SALATA ARCOBALENO



Eccomi arrivata alla fine di un bellissimo cammino, fatto di scoperte straordinarie sulla Sicilia e sulle bravissime Vignaiole siciliane, di vini dai gusti differenti ma tutti ottimi, di cortesia e affabilità. Nelle settimane precedenti vi ho parlato di 


E dei suoi sei vini ricevuti. 


Vi ho fatto conoscere EORESIGNATURAEXSALTO - MATTO
Ora tocca all’ultimo… AGATE – FRAPPATO

 
A voi la classica scheda tecnica 


E la descrizione dell’etichetta
“E' stata la Sicilia e i suoi Greci a dare un nome all'agata. La pianta dura che splende in strati concentrici di colore è legata al fiume Acates.
Lì fu scoperta, conservando per sempre il suo nome, mentre il fiume l'ha cambiato più volte, chiamandosi, infine, Dirillo.
A lungo si credette che l'agata macinata e bevuta insieme al vino guarisse le ferite.
Agate nasce da uva frappato, grappoli che sono già belli a vedersi e che conferiscono al vino, piacevolmente tannico, un colore rosso che sfuma nel viola, con sentori di frutti rossi e una freschezza caratteristica.”


E' un rosso, forte, decisamente forte! Corposo, intenso e avvolgente. L’ho trovato il più “equilibarato” tra tutti quelli assaggiati. È persistente ed armonico in bocca. Quando penso al vino è così che lo immagino, proprio come AGATE 
E' un vino che può accompagnare aperitivi, pizze,  torte salate, formaggi e salumi.
Ho preparato una torta salata che è la nostra salvezza quando organizziamo pic nic con amici. Gustosa e bella da vedere.

Ingredienti: Tutto quello che avete in frigo :) E’ infatti una ricetta che può essere utilizzata con vari ingredienti e tutti diversi ogni volta. Avevo letto la ricetta che prevedeva zucchine e melanzane ma non gradendoli molto in casa, l’ho cambiata con questa che vi faccio vedere. L’unica cosa che occorre è la pasta sfoglia; due rotoli per la precisione. Io in casa avevo una pasta sfoglia e una di brisèe.
Procedimento: si stende la pasta sfoglia su uno stampo rivestito di carta da forno. Tutto intorno al bordo si inizia a farcire la torta. Io ho iniziato con i wurstel, tagliati a metà, poi ho proseguito con il formaggio (tipo Galbanino) e, ultimato quello ho posto alcune strisce di pasta Brisèe. 


Gli strati successivi sono stati: peperoni (rossi e gialli, precedentemente sbollentati) mozzarella, pasta brisèe, mortadella, galbanino, pasta brisèe, olive, wurstel, pasta brisèe, peperoni, galbanino, pasta brisèe, pomodori (tagliati in due ed eliminato il succo) pasta brisèe, mortadella e oliva finale….. che ve ne pare?
Ho condito con sale, pepe e olio ed ho spennellato con un po’ di latte (come prevede la ricetta originale)
Ho infornato a 180° per 20/25 minuti e questo è il risultato. 


Ne gradite uno spicchio?


Prima di salutarvi vi lascio il link di CANTINE PEPI e vi invito a seguirli anche su FACEBOOK
Ringrazio tanto Cantine Pepi per la fiducia e vi auguro una buona serata

13 commenti:

  1. Molto originale :) posso chiederti una cosa? Secondo te cambiando alcuni ingredienti che non ho a casa potrei riuscire ad ottenere lo stesso risultato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente cara. L'unica accortezza è che non siano troppo succosi altrimenti rischiano di "fare troppa acqua" e se tra gli ingredienti che non hai, ci sono mozzarella e formaggio, puoi sostituirli con la besciamella :)

      Elimina
  2. meravigliosa! unica parola che mi viene in mente.Grazie perquesto tuo suggerimento e per l'abbinamento del vino che dovrò certamente gustare

    RispondiElimina
  3. Complimenti carissima, questa torta salata è davvero bella da vedere... non oso immaginare, da addentare :-)

    RispondiElimina
  4. Questa torta salata si deve abbinare divinamente a questi vini....ha un aspetto ottimo
    www.foodandbeautypassion.com

    RispondiElimina
  5. Questa torta salata si deve abbinare divinamente a questi vini....ha un aspetto ottimo
    www.foodandbeautypassion.com

    RispondiElimina
  6. Complimenti per la torta anche il vino sarà buonissimo

    RispondiElimina
  7. Che aspetto invitante, deve essere deliziosa la torta salata e il vino? Quanto m'incuriosisce, da buona Campana trasferita in Piemonte, Terre di vino, ho imparato ad apprezzare i vini buoni...

    RispondiElimina
  8. E un spettacolo questa torta ,sei stata bravissima complimenti tesorino ottimo vino abbinato con questa torta ,complimenti .

    RispondiElimina
  9. wow che bel post! un bacione

    RispondiElimina
  10. Un vino da poter abbinare al genere di piatti che prediligo in questa stagione, ottimo! La torta arcobaleno poi.. fa venire fame solo a guardarla... come al solito ti ruberò la ricetta :)

    RispondiElimina
  11. Complimenti cara, hai fatto una bellissima torta arcobaleno! ;) Io amo le torte salate e questa è molto particolare! Accompagnata da un buon vino, poi, sarà squisita!

    RispondiElimina