giovedì 19 gennaio 2017

OLIO TERRA NOSTRA



Sono salentina perciò conosco bene, benissimo i sapori e gli odori della mia Terra! Pane, taralli, orecchiette, “ciceri e tria”, le “fave nette”, la scapece, i pezzetti di cavallo al sugo, le “pittule”, i “mustazzoli”, rustici e frise. Molti di questi piatti devono essere accompagnati da un buon olio ed oggi vi voglio parlare di


L’azienda Terranostra nasce nel secolo scorso, dalla famiglia Congedi ad Ugento (LE) che, sin dal 1912, coltiva con amore ulivi ultrasecolari. Impianti di ultima generazione assieme alla passione e all’esperienza dei fratelli Renato e Mirko, garantiscono la produzione di un olio extravergine d’oliva di altissima qualità tracciata e certificata.


Terra Nostra non produce solo olio (tra l’altro c’è anche una categoria di estratti di olive e aromi naturali) ma anche vini, pasta (sagne incannulate), vasetti e sott’oli di melanzane, patè di peperoncini, battuto di pomodori secchi con ricotta forte e pomodori secchi.


Ho avuto la possibilità di provare l’olio extravergine di oliva Amabile, un olio dal colore dorato e dal sapore dolce leggermente fruttato. Ha un gusto davvero gradevole. E’ perfetto come condimento ed  valorizza i piatti esaltandone i sapori ma senza coprirli.


Ho aperto tutti campioncini di olio ricevuti e la quantità era più che sufficiente per farmene una opinione. L’ho provato sia come condimento a crudo (è veramente molto delicato) sia nelle ricette nelle quali occorre usare il forno. Non mi ha delusa e devo ammettere di non aver avvertito nessun retrogusto. 


Nonostante la ricetta sia super conosciuta (presa da www.gnamgnam.it), voglio presentarvi uno dei modi in cui ho potuto usare l’olio. Ho preparato questo piatto sabato, con il “grande” aiuto di mia figlia.
Servono:
1 pacco e mezzo di pane per tramezzini, 3 uova, 200 ml di latte, 200 gr di prosciutto, 200 gr di formaggio filante o mozzarella, parmigiano, sale e olio Terranostra


In una ciotola si sbattono le tre uova con il latte e il sale e vi si immergono i tramezzini. Io ho usato una pirofila, l’ho foderata con carta forno ed ho disposto due file, una accanto all’altro di tramezzini. Li ho ricoperti di prosciutto e di formaggio (sottilette) ed ho continuato con un altro strato di tramezzini bagnati nel composto di uova e latte e ripartendo con l’aggiunta di prosciutto, formaggio fino a creare tre strati. L’ultimo l’ho spolverato con parmigiano, pepe ed un filo d’olio (manina riconoscibile di Martina). 


L’ho cotto nel forno ventilato a 180° per 30 minuti e questo è il risultato…




Da leccarsi i baffi
Vi invito a visionare il sito OLIONOSTRO e a mettere il like alla loro PAGINA FACEBOOK

8 commenti:

  1. Ricettina molto sfiziosa esaltata dall'ottimo olio pugliese! Complimenti, la replichero` al più presto...

    RispondiElimina
  2. una bella ricetta,sicuramente resa più buona da questo ottimo olio,grazie per il consiglio,andròa dare un'occhiata al sito web

    RispondiElimina
  3. Ma e' una ricettina super sfiziosa... 😍 la preparero insieme alla mia bambina... adoriamo cucinare insieme

    RispondiElimina
  4. Che bella ricettIna, la farò sicuramente 😋

    RispondiElimina
  5. Ho sentito parlare bene di Terra Nostra e sarei curiosa di assaggiare qualche sott'olio. La tua ricetta mi stuzzica molto. La replicherò molto presto ;)

    RispondiElimina
  6. l'olio è da sempre un caro amico che in cucina non ci abbandona mai, ogni olio che si prova è una nuova amicizia che sboccia ^__^

    RispondiElimina
  7. Ricettina super sfiziosa.Da rifare!

    RispondiElimina
  8. Adoro l'olio extravergine quando ha un sapore delicato, quindi andrò sicuramente a sbirciare il loro sito!
    Per quanto riguarda la ricetta, non l'ho mai provata; rimedierò quanto prima :)

    RispondiElimina